Zaki: oltre 150 firme da magistrati per la cittadinanza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – BOLOGNA, 12 FEB – “I magistrati dell’Emilia Romagna
chiedono giustizia per Patrick Zaki e condividono la richiesta
di cittadinanza”. E’ un passaggio del documento sottoscritto da
oltre 150 tra procuratori, pm e giudici emiliano romagnoli che
si uniscono alla domanda che arriva dalle istituzioni, dal mondo
della scuola e dalla società civile per chiedere al presidente
della Repubblica di far diventare Patrick Zaki, studente
egiziano dell’Alma Mater detenuto da un anno al Cairo, cittadino
italiano.
    “Come cittadini prima ancora che come magistrati non possiamo
permettere che tempi barbari – si legge nel testo – trasformino
anche noi in barbari senza più la capacità di indignarci e
perché ‘chi salva una vita salva il mondo intero’, è scritto
nella Bibbia e il Corano dice: ‘chi uccide un solo uomo
innocente, uccide tutta l’umanità'”. Una richiesta di giustizia,
sottolineano i magistrati, “anche per onorare il ricordo di
Giulio Regeni”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte