Zaki: da Palermo a Bologna per Patrick, tournée di “Raizes”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – PALERMO, 24 SET – Raizes Teatro, compagnia per i
diritti umani, decide di supportare l’attivista, in vista della
seconda udienza del processo a Patrick Zaki, risalendo la
penisola e mettendo in scena in alcune delle principali piazze
italiane “My name is Patrick Zaki – 45 Days” di e con Alessandro
Ienzi, spettacolo vincitore del Premio Orestiadi e supportato da
Global Campus of Human Rights, Avant- GardeLawyers,
International Human Rights Art Festival. Quattro le tappe: Palermo, Napoli, Roma, Bologna. Si parte martedì prossimo, alle
17, da piazza Verdi, a Palermo, con la prima performance. Poi,
a bordo di un camper, 5 componenti della compagnia, muniti
dell’attrezzatura necessaria, salperanno per Napoli, dove il
giorno dopo, alle 20, in piazza del Plebiscito, avrà luogo la
seconda manifestazione pacifica, pacifista e artistica, come è
nello stile e nella strategia di ‘cultural advocacy’ della
compagnia. Il 30 settembre, in piazza Santa Maria in Trastevere,
alle 20, la terza tappa sarà a Roma. L’1 ottobre alle 21
l’ultima e più importante tappa, in piazza Maggiore, a Bologna,
città adottiva di Patrick, dove lo studente detenuto in Egitto
stava completando i suoi studi del Master ‘Gemma’, all’Alma
Studiorum. La compagnia Raizes metterà in scena una forma breve
di “My Name is Patrick Zaki – 45 Days”, performance in cui il
giovane attivista è rappresentato da un Joker, un novello
Prometeo incatenato e castigato per aver offerto il fuoco della
conoscenza agli uomini. “La libertà di espressione è un diritto
fondamentale e ci consente di vivere pienamente il nostro animo
e il nostro pensiero – aggiunge Ienzi -. Nessuno può esserne
privato e per di più sulla base di strategie del terrore e
dell’oppressione. Siamo vicini a Patrick, in quanto giovani,
artisti, attivisti e sognatori. L’arte deve assumersi la
responsabilità di raccontare ciò che ci fa vergognare di esseri
umani e la vicenda che riguarda Patrick è una di queste”,
conclude. La compagnia documenterà il viaggio e le tappe dello
spettacolo attraverso un diario che sarà pubblicato
quotidianamente sulle pagine di Raizes Teatro e di Human Freedom
Facebook e instagram. A conclusione del viaggio sarà presentato un documentario. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte