Vaccini: Ue boccia deroga ai brevetti, ‘bisogna esportare’

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – BRUXELLES, 07 MAG – “L’Unione europea è l’unica
regione democratica del mondo che esporta su larga scala. Circa
il 50% di quanto viene prodotto in Europa viene esportato verso
circa 90 Paesi, incluso Covax. Sono circa 200 milioni di dosi
che sono state esportate e circa 200 milioni di dosi distribuite
agli europei. Invitiamo tutti quanti si impegnano nel dibattito
della deroga temporanea dei brevetti di unirsi a noi ad
impegnarsi ad esportare una larga parte di quanto producono”.
    Così la presidente della Commissione europea, Ursula Von der
Leyen ha risposto, al termine del summit di Porto, alla proposta
statunitense di concedere una deroga temporanea ai brevetti per
consentire ai Paesi meno sviluppati di produrre vaccini in casa.
    “I vaccini servono ora – ha aggiunto -. La deroga temporanea sui
brevetti” non risolve il problema nel breve e medio periodo. Ciò
che serve è una condivisione dei sieri, l’export di dosi, e
investimenti per accrescere” la capacità produttiva, anche nei
Paesi africani. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte