Usa: Bernie Sanders a Cnn, pronto a fare ministro Lavoro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 12 NOV – “Se avessi un portafoglio che mi
permettesse di lottare per i diritti delle famiglie che lavorano
lo accetterei? Sì, lo farei”, ha dichiarato alla Cnn il senatore
del Vermont Bernie Sanders, anima della sinistra progressista
dei democratici e in odore di incarico nella futura
amministrazione Biden. Alla domanda se sia vero che stia
pensando al dicastero al Lavoro, Sanders ha risposto: “Quello
che è vero è che voglio fare tutto quello che posso per
proteggere le famiglie lavoratrici di questo Paese, che al
momento stanno soffrendo in modo tremendo”, aggiungendo di
accettare volentieri un incarico che glielo consenta: “Che sia
al senato o nella futura amministrazione Biden, chi lo sa?”.
    L’Independent, invece, afferma che nel Partito democratico
sta facendosi strada l’idea di escludere i principali
rappresentanti della sinistra, Sanders ed Elizabeth Warren, da
qualunque incarico di governo, nel timore di perdere ancora
nelle lezioni di medio termine dopo che il partito
dell’asinello si è già visto decurtare la maggioranza alla
Camera dei rappresentanti di sei deputati ed è in bilico al
Senato.
    Portavoce delle preoccupazioni dei centristi Dem al
quotidiano britannico è il deputato della Virginia Gerry
Connolly: “L’amministrazione Biden deve essere più sensibile
sulla provenienza delle persone se si guardano ai numeri al
Congresso. Non possiamo permetterci di mettere in pericolo i
nostri seggi”, dice il parlamentare.
    Di tono opposto, alcuni giorni fa, era stato il monito della
giovane deputata Alexandria Ocasio-Cortez, anche lei
rappresentante dell’anima di sinistra, secondo la quale è stato
invece proprio l’atteggiamento conservatore della campagna Biden
ad aver fatto perdere voti ai dem. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte