Tennis: Australia; covid e quarantena, avvio 2021 a rischio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA-AFP) – MELBOURNE, 18 NOV – L’inizio della stagione
tennistica 2021, e in particolare i tornei di preparazione agli
Australian Open, rimangono incerti, dopo che gli organizzatori
hanno parlato di “nuove difficoltà” per quanto riguarda l’arrivo
dei giocatori nel Paese. “Durante le discussioni con Tennis
Australia nelle ultime 24 ore, abbiamo appreso che sono sorte
nuove difficoltà riguardo alle date di arrivo previste (nel
paese) per i giocatori e le loro squadre”, si legge in un
messaggio dell’ATP inviato ai giocatori e twittato da Lukas
Lacko, 193 ° al mondo. Lo slovacco spiega che “le voci indicano
che i giocatori non potranno infatti tornare in Australia a
dicembre” come inizialmente previsto. Il piano era di far
arrivare verso la metà di dicembre più di 500 giocatori nello
stato di Victoria, dove i tornei inizialmente in programma a
Sydney, Brisbane, Perth, Hobart, Adelaide e Canberra dove si
dovrebbero giocare prima dell’inizio a Melbourne dell’Australian
Open (dal 18 al 31 gennaio).
    I giocatori dovrebbero mettersi in quarantena e allenarsi lì
prima dell’inizio della stagione. La quarantena dovrebbe durare
14 giorni, secondo le norme sanitarie attualmente in vigore in
Australia, ma un eventuale ritardo potrebbe mettere a
repentaglio l’intera organizzazione, mentre i primi tornei
dovrebbero iniziare all’inizio di gennaio. “Comprendiamo che
l’inizio della stagione 2021 sia incerto e stiamo lavorando il
più duramente possibile per fornire il miglior programma
possibile”, ha aggiunto L’ATP.
    Lunedì scorso sono apparsi i primi dubbi, dopo che il primo
ministro di Victoria Daniel Andrews ha affermato che nulla è
stato “fatto” riguardo all’organizzazione dei tornei di inizio
anno, ricordando che Melbourne, cuore della seconda ondata
epidemica in Australia, era appena uscito da lunghi mesi di ‘reclusione’. Mercoledì, un’ondata di nuove contaminazioni nel
sud dell’Australia ha portato alla creazione di un nuovo blocco
di sei giorni nel vicino allo stato di Victoria, nel tentativo
di contenere una nuova escalation di ad Adelaide. (ANSA-AFP).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte