Stretta movida, Appendino firma ordinanza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – TORINO, 22 OTT – Accesso consentito, dalle 22.30
alle 5, solo a residenti e a chi si reca a far loro visita o nei
locali pubblici e solo per il tempo della consumazione al tavolo
e a chi fa consegne a domicilio. Chiusura anticipata alle 22.30
per le attività di vendita da asporto, diverse dagli esercizi
pubblici. E’ quanto prevede l’ordinanza della sindaca di Torino
Chiara Appendino per evitare gli assembramenti in due zone della
movida, l’area tra le via Cesare Balbo, via Buniva, corso Regina
Margherita e via Vanchiglia e in via Matteo Pescatore. Nel
Giardino Montanaro, invece, dalle 21 alle 5 passaggio permesso
solo ai residenti e a chi si reca a casa loro.
    “Questo intervento ‘chirurgico’ e localizzato in alcuni spazi
della città vuole cercare di evitare lockdown generalizzati.
    Interveniamo su una determinata fascia di età, che non è di per
sé irresponsabile, ma a fronte del fatto che è diminuita l’età
media di coloro che vengono contagiati. Per questo anche noi
stiamo ponendo più attenzione agli assembramenti”, spiega
Appendino, intervenendo alla trasmissione ‘Siamo Noi’ di Tv2000.
    L’ordinanza sarà in vigore da domani. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte