Soriano sogna gli Europei, fu scoperto da una vecchia conoscenza rossoblù…

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

“Resta un rimpianto, a Soriano, esser arrivato a Torino con anno di ritardo da Mihajlovic. Ma ha avuto la fortuna di ritrovarlo appena dopo aver messo piede a Bologna”, inizia così Luca Bortolotti su Repubblica in relazione al match disputato ieri sera dal mediano rossoblù in nazionale.

Soriano non vestiva la maglia azzurra da cinque anni, ieri sera titolare contro l’Estonia e il suo rendimento nel Bologna gli sta permettendo di cullare un sogno. La sua storia è intrecciata sia con Mihajlovic sia con una vecchia conoscenza rossoblù. Soriano ha origini irpine ed è cresciuto a Darmstadt in Germania, dove a 15 anni gioca nelle giovanili del Bayern. Lo scopre Luca Gotti, ex vice di Donadoni a Bologna, che all’epoca era selezionatore della nazionale Under 17. Poi Mihajlovic, che lo vede nel 2013 quando il centrocampista era ai margini alla Sampdoria, e lo rilancia ora con il Bologna. Per Soriano sono già 4 gol in 7 partite in stagione, prima si era fermato a 7 nelle precedenti 46.

<!–

–> <!–

–>


Fonte originale: Leggi ora la fonte