Sisma Emilia: il 20 maggio Mattarella per il decennale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – BOLOGNA, 13 MAG – Il presidente della Repubblica
Sergio Mattarella, accogliendo l’invito del presidente della
Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, sarà in Emilia
venerdì 20 maggio, a dieci anni dalla prima scossa di terremoto
che, insieme alle successive, nel maggio 2012 portarono
devastazione, morti e feriti.
    Il Capo dello Stato, che visitò il cratere sismico nel 2017,
sarà prima a Medolla poi a Finale Emilia, luoghi della provincia
di Modena fortemente colpiti dal terremoto, ma anche simbolo
della ricostruzione e della rinascita.
    Il Presidente arriverà alle 11 a Medolla, dove all’interno
del Teatro Facchini si svolgerà la Cerimonia ufficiale per il
decimo anniversario. Davanti ai rappresentanti delle istituzioni
e agli invitati, il presidente prenderà la parola dopo i saluti
del sindaco e presidente della Unione dei Comuni modenesi Area
Nord, Alberto Calciolari, dell’ex Commissario alla
ricostruzione, Vasco Errani, del capo della Protezione civile,
Fabrizio Curcio, e del presidente della Regione, Bonaccini. Al
termine, raggiungerà verso le 12 Finale Emilia, dove inaugurerà
la ‘Stazione Rulli Frulli’, sede del gruppo musicale emiliano
simbolo di resilienza e inclusione sociale, ricavata dalla
riqualificazione della locale ex autostazione danneggiata dal
terremoto. Alla cerimonia interverranno Federico Alberghini,
direttore della banda Rulli Frulli e responsabile della ‘Stazione’, il sindaco di Finale, Emilia Claudio Poletti, e il
presidente Bonaccini.
    A Medolla, all’esterno del Teatro Facchini l’evento potrà
essere seguito su due maxischermi allestiti sotto altrettante
tensostrutture. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte