Sisma di magnitudo 6.7 tra Grecia e Turchia, edifici crollati a Smirne

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Un forte terremoto, di magnitudo 6,6 della scala Richter, è stato registrato oggi a largo dell’isola greca di Samo, nel Mar Egeo, con epicentro a 17 km da Izmir, in Turchia. Secondo quanto riferisce il quotidiano greco «Kathimerini», la scossa di terremoto è stata avvertita anche nella capitale della Grecia Atene, a circa 300 chilometri di distanza dall’epicentro, ma anche a Istanbul, capitale turca. Il primo ministro greco ha posticipato l’annuncio televisivo sulle nuove misure restrittive contro il Covid-19 dopo il terremoto, per fare il punto della situazione.

Palazzi crollati a Smirne

Diversi edifici sono crollati a Smirne, sulla costa egea della Turchia. Lo riferisce la Cnn turca, mostrando le immagini delle macerie. Sul posto sono giunti diversi mezzi di soccorso e dei vigili del fuoco. Le prefetture di Smirne e Istanbul hanno riferito che finora non ci sono notizie di vittime. Non si hanno notizie al momento di danni o di feriti nell’isola Samo, la più vicina all’epicentro.

30 ottobre 2020 (modifica il 30 ottobre 2020 | 13:48)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fonte originale: Leggi ora la fonte