Serie A: Lazio-Juventus, formazioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Andrea Pirlo cerca la settimana perfetta: ha espugnato Cesena e Budapest, battendo con lo stesso risultato, 4-1, Spezia e Ferencvaros, ora è atteso nella Capitale dalla terza trasferta di fila. Domani c’è la Lazio alle 12.30, è inevitabile che il coefficiente di difficoltà sia estremamente più alto, nonostante le assenze pesanti (Immobile, Leiva e Strakosha, messi in quarantena dall’Asl) tra i ragazzi di Inzaghi. “Le sfide contro i biancocelesti sono sempre belle da giocare, ma sarà anche una partita molto difficile -dice il tecnico bianconero – perché sono una grande squadra e lo dimostrano da diverse stagioni, negli ultimi anni sono stati ad alti livelli”.

Un’altra giornata convulsa a Formello, al culmine di una settimana di polemiche e attacchi per la gestione dei casi di dubbia positività al Covid di Immobile, Leiva e Strakosha. Alla fine Simone Inzaghi dovrà comunque rinunciare ai tre per la sfida di  contro la Juventus all’Olimpico. Si erano presentati al centro sportivo già attorno a mezzogiorno, in vista della rifinitura che sarebbe scattata alle 16. Il tecnico biancoceleste si era anche detto possibilista: “Immobile, Leiva e Strakosha a disposizione domani? Penso di sì, anche se sappiamo che questo è un momento di incertezza. Ad oggi sono tutti disponibili, anche se ho pronte le opzioni a, b e c come siamo abituati a fare da maggio a oggi”. Poi la doccia fredda. Poco dopo i tre giocatori a bordo delle loro auto hanno preso la via del ritorno a casa: fermati dalla Asl e in rispetto dei protocolli sanitari costretti a osservare l’isolamento domiciliare fino a nuovo tampone negativo. La responsabilità è dovuta alla positività dei tre al tampone rapido effettuato ieri al Campus Biomedico di Roma, anche se in parallelo era stato effettuato quello molecolare come di consueto dal laboratorio Futura Diagnostica di Avellino e che non aveva rilevato positività. Un balletto che si poteva evitare non sdoppiando i test: intanto, viste le polemiche, il centro campano per tutelarsi da eventuali cause ha deciso di replicare i test in un altro laboratorio a Napoli (che ha confermato tutto il gruppo squadra negativo eccetto due dello staff) e addirittura di ibernare i tamponi di ieri. Intanto alla luce di quei test che hanno trasmesso la positività alla Asl romana competente con conseguente isolamento obbligatorio, ci saranno tamponi in notturna a Formello: il laboratorio di Avellino alle 23 sottoporrà i giocatori a un altro giro e la risposta arriverà entro le 8.30, a poche ore dal match con la Juve.


Fonte originale: Leggi ora la fonte