Scuola: Bianchi a Napoli,più istituti aperti tutto il giorno

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – NAPOLI, 13 MAG – Un ‘patto’ tra le istituzioni, la
Chiesa e il territorio per offrire più opportunità educative ai
giovani, prevenendo l’abbandono scolastico e la devianza. E’ il
senso dell’intesa sottoscritta oggi a Napoli, nell’istituto
minorile di Nisida, tra il ministro dell’Istruzione Patrizio
Bianchi, la responsabile del Viminale Luciana Lamorgese e
l’arcivescovo Domenico Battaglia, che aveva sollecitato
un’iniziativa.
    “Noi come ministero mettiamo a disposizione 40 milioni per il
Patto”, ricorda Bianchi. Primo obiettivo, grazie alla sinergia
tra enti locali, Regione, Chiesa e terzo settore, aumentare il
numero degli istituti scolastici aperti tutto il giorno. Poi
mettere in campo “attività speciali per i ragazzi più a rischio”
e migliorare i percorsi integrazione per chi arriva da
immigrato”.
    I fondi del Patto, precisa Bianchi, sono “una misura concreta,
precisa con risorse che diamo direttamente alle scuole, alle
quali si aggiungono quelle delle altre istituzioni”. Il Pnrr per
il comparto istruzione prevede 800 milioni per la Campania,
ulteriori risorse “da investire per evitare che i ragazzi si
disperdano”, ha proseguito il ministro. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte