Rugby: Sei Nazioni; il terzo tempo va a casa dei tifosi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 23 OTT – L’emergenza Covid-19 aveva fermato
tutto, ma sabato 31 ottobre 2020 (alle ore 17:45) la Nazionale
Italiana di rugby tornerà allo stadio Olimpico di Roma per
recuperare la partita contro l’Inghilterra, valevole per il
Torneo 6 Nazioni 2020. Da sempre rugby è sinonimo di Villaggio
Peroni e la tradizione non si ferma neanche in questa situazione
di emergenza. Il Peroni Terzo Tempo, simbolo d’inclusione e fair
play, ha cambiato format e si è trasformato in attivazione
digital per colmare tutte le distanze, anche quelle fisiche. E
per portare a casa di tutti i tifosi, che non potranno essere
presenti allo stadio, lo spirito e i valori di sempre: passione,
divertimento e rispetto per l’avversario dentro e fuori dal
campo Non potendo usufruire della storica location del Foro Italico
di Roma, Peroni e FIR coinvolgeranno, infatti, tutti gli
appassionati con un contest social dal 23 al 27 ottobre: Caccia
al Peroni Terzo Tempo. Una vera e propria caccia al tesoro
virtuale attraverso la quale dare sostegno alla propria
Nazionale anche se da casa.
    I followers saranno chiamati a partecipare alla challenge dai
testimonial d’eccezione: i giocatori della Nazionale di Rugby.
    Chi riuscirà a scovare i “kit nascosti” nelle Instagram Stories
di Peroni, vincerà un “kit Peroni Terzo Tempo”, con tanto di
magliette della Nazionale e birra, per brindare con Peroni anche
a casa, in pieno stile terzo Tempo.
    Un Peroni Terzo Tempo, quindi, più social e, come sempre,
aperto a tutti, che continua ad unire la tifoseria nel pre e
post partita anche in tempo di distanziamento sociale.
    Peroni e FIR, quindi, sono ancora insieme per promuovere un
messaggio di condivisione all’interno di tutta la community del
rugby. Una nuova opportunità di creare una connessione emotiva
tra i tifosi. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte