Processo aggiornato al 28 settembre, Zaki resta in carcere

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

 Il processo a Patrick Zaki è stato aggiornato al 28 settembre: lo studente egiziano dell’università di Bologna rimarrà in carcere fino a quella data. L’annuncio, come testimonia l’ANSA sul posto, è stato dato da un poliziotto al termine della prima udienza del processo che si svolge a Mansura.
    L’udienza è durata poco più di cinque minuti e Zaki ha preso la parola, lamentando in sostanza di essere stato detenuto oltre il periodo legalmente ammesso per i reati minori di cui è accusato adesso. Anche la sua legale, Hoda Nasrallah, ha sostenuto la stessa tesi chiedendone il rilascio o almeno l’accesso al dossier che lo riguarda.
    Zaki era ammanettato nella gabbia degli imputati e ha salutato a mani giunte una dozzina di parenti, attivisti e i due diplomatici italiani in aula. Barba, occhiali e codino, Patrick era vestito tutto di bianco con camicia, pantaloni larghi e scarpe da tennis. Ha parlato con impeto davanti a un giudice principale, uno a latere e un cancelliere. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte