Polonia: protesta aborto, organizzatrice rischia 8 anni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – VARSAVIA, 11 FEB – Marta Lempart, leader della
protesta delle donne in Polonia contro la legge sull’aborto, è
stata accusata di aver organizzato una manifestazione violando
le leggi anti-coronavirus e rischia fino a otto anni di carcere.
    Lo ha riferito un portavoce della procura aggiungendo che
Lempart è anche accusata di “aver insultato alla polizia e
appoggiato gli attacchi contro le chiese”.
    A fine gennaio il movimento ‘Sciopero delle donne’, di cui
Lempart è una delle leader, è scesa nelle strade della Polonia
per protestare contro una legge che vieta quasi totalmente
l’aborto. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte