Piquè’Messi e non solo, dal Barcellona barbarie’

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – ROMA, 23 OTT – “Una barbarie”: se a parlare in
questi termini del Barcellona e’ Gerard Pique’, capitano e
giocatore simbolo del ‘barcelonismo’ oltreche’ dell’orgoglio
catalano, e’ segno che un’epoca e’ finita. Il difensore ha
parlato per la prima volta dei contrasti interni, dopo la lite
estiva tra societa’ e Messi, a ‘La Vanguardia’. “Tutto e’ nato
da quello scandalo dei social per screditarci; il club spendeva
soldi, gli stessi che ora ci chiede col taglio ingaggi. Una
barbarie..”. Quanto all’estate di Messi, “un giocatore così non
puo’ essere trattato a quel modo: il club dovrebbe intitolargli
il nuovo stadio”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte