Orsolini e quel gol divorato. Così sfiorisce un talento

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Esattamente nove mesi fa il direttore dell’area tecnica Walter Sabatini dichiarava il valore di Orsolini: “Orso? Per me vale almeno 70 milioni “.

Era un altro mondo, ma proprio da quelle dichiarazioni che il numero 7 ha iniziato la sua parabola discendente. É noto che i rapporti con Mihajlovic non siano più gli stessi d’un tempo: da padre-mentore, com’era riconosciuto nei primi tempi, Sinisa si è trasformato in pubblico castigatore, evidenziando l’errore contro il Napoli con un “era più facile da segnare che da sbagliare”. Inciampi del genere, pur ricorrenti sul prato verde, fanno sempre malissimo. Proprio Orsolini fu tra i primi a confortare Mattia Destro quando questi fallì un gol a porta vuota nel derby contro la Spal, sparando alto da un metro di distanza. La letteratura locale conta decine di casi simili(ad esempio Gimenez contro la Juventus), ma Orso non deve finire nel vortice dell’anonimato.

<!–

–> <!–

–>


Fonte originale: Leggi ora la fonte