Napoli, ‘tampone solidale’ nella basilica del rione Sanità

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – NAPOLI, 17 NOV – Hanno preso il via le operazioni
per il tampone solidale, il test antigenico per verificare se si
è positivi oppure no al coronavirus. Da questa mattina, i primi
prenotati hanno potuto sottoporsi al tampone, per l’iniziativa
promossa dalla Fondazione Comunità di San Gennaro Onlus e SaDiSa
, insieme con la farmacia Mele e le Terza Municipalità. La
Basilica di San Severo a Capodimonte è stata trasformata, per
l’occasione, in un ambulatorio ed è stato predisposto un
percorso di entrata e uscita.
    La basilica ha, infatti, due ingressi, uno laterale, l’altro
centrale. Si entra da quello laterale e, dopo aver rispettato il
protocollo (misurazione della temperatura, consenso informato,
sanificazione delle mani), le persone sono indirizzate
all’interno della struttura per sottoporsi al test. Al termine,
usciranno dalla basilica dall’ingresso principale. A effettuare
i test personale medico che ha aderito all’iniziativa su base
del tutto volontaria. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte