Napoli: Giuntoli, dobbiamo essere più affamati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – NAPOLI, 23 OTT – “Una battuta d’arresto dopo la
vittoria sull’Atalanta ci può stare, ma non ci deve stare.
    Dobbiamo essere più cattivi, più affamati”. Lo ha detto il
direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntoli a Radio Kiss
Kiss commentando il ko contro l’Az Alkmaar in Europa League.
    “Quest’anno – ha detto Giuntoli – facciamo un calcio più
verticale e dispendioso, ma questo non è un alibi. Abbiamo tante
soluzioni, ma abbiamo pagato la partita con l’Atalanta,
probabilmente la squadra avrebbe avuto bisogno di più cambi.
    Certo Insigne non aveva più di 30′ nelle gambe, Elmas e
Zielinski non potevano esserci. Un po’ le contingenze e un po’
le nostre scelte ci hanno condannato. Ma già da domenica avremo
una grande prestazione contro il Benevento, in una partita molto
difficile. La Roma ha vinto solo nei minuti finali, con l’Inter
il Benevento invece è stato sfortunato. Sarà una gara molto
complicata”.
    Sul lavoro di Gattuso, Giuntoli è netto: “Siamo molto
contenti del suo lavoro – ha detto – in campo e fuori dal campo.
    Ha sposato la nostra causa. E’ arrivato in un momento delicato
ma lui ci ha aiutato a ritrovare l’assetto giusto per ripartire
a grandi livelli. Lui è contento qui, un accordo per il rinnovo
si può trovare. Sono molto possibilista. Quando ci sono le
componenti che una società vuol tenere un allenatore e
l’allenatore vuole restare l’accordo è una conseguenza
naturale”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte