Mondiali di Nuoto: oro Paltrinieri nei 1500 con primato europeo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Oro di Gregorio Paltrinieri nei 1500sl a Budapest nell’ultima giornata dei Mondiali di nuoto, col primato europeo. Dopo la sconfitta negli 800, l’olimpionico azzurro è tornato sul gradino più alto del podio nella distanza più lunga dopo gli ori 2015 e 2017 e il bronzo nel 2019.Paltrinieri ha dominato la gara dalla prima vasca e ha chiuso con il tempo di 14:32.80, nuovo record europeo. Molto staccati gli altri, lo statunitense Robert Finke (14:36.70) e il tedesco Florian Wellbrock (14:36.94). “L’altro giorno ero super deluso, ma io so che ci sono. Volevo darne una dimostrazione, andare forte e penso di avercela fatta”. Lo ha detto Gregorio Paltrinieri ai microfoni di Rai Sport dopo l’oro con record europeo nei 1500. Battuto negli 800, l’azzurro ha ribadito la sua voglia di riscatto. “Io amo nuotare e non farei altro, però quando perdi ti chiedi dove stai sbagliando – ha aggiunto – Oggi mi sono detto ‘dai tutto, piuttosto muori in vasca’, e ho dimostrato di esserci”.

Benedetta Pilato, già oro dei 100 rana, ha conquistato la medaglia d’argento nella finale dei 50 rana donne. La tarantina è stata battuta dalla lituana Ruta Meilutyte. Il bronzo è stato conquistato dalla sudafricana Lara Van Niekerk.

L’azzurro Thomas Ceccon, già oro dei 100 dorso col primato mondiale, ha conquistato la medaglia di bronzo nei 50 dorso. La gara è stata vinta dallo statunitense Armstrong, l’argento è andato al polacco Masiuk. Ceccon aveva chiuso al quarto posto ma la squalifica del vincitore, lo statunitense Ress, lo ha fatto salire sul podio.


Fonte originale: Leggi ora la fonte