Michelangelo da record, 23 milioni per un suo disegno a Parigi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Un uomo nudo, in piedi, inquadrato da altri due personaggi sullo sfondo. È quresto il protagonista dell’opera di Michelangelo, venduta dalla casa d’aste Christie’s Paris per 23 milioni di euro: un record per un disegno del maestro italiano del Rinascimento.

L’asta da Christie’s Paris si è aperta oggi intorno alle 14:30. Secondo gli esperti, il disegno realizzato in gioventù è il primo nudo attribuito a Michelangelo Buonarroti (1475-1564). Questa vendita supera il record raggiunto da un altro disegno di Michelangelo, il ‘Cristo Risorto’, venduto nel luglio 2000 da Christie’s Londra per 9,5 milioni di euro.

Nel mondo “si contano meno di dieci disegni di Michelangelo ancora nelle mani di privati“, aveva detto Hélène Rihal, direttrice del dipartimento di disegno antico di Christie’s, intervistata dalla France Presse poco prima dell’asta di Parigi. Nel 1907, il disegno di Michelangelo venne già venduto all’Hotel Drouot di Parigi, con la classificazione ‘Scuola di Michelangelo’. Più di recente, nel 2019, è stato invece attribuito alla mano del maestro durante un inventario per una collezione privata francese. Nel 2019 è stato dichiarato dalla Francia “tesoro nazionale”; il che vieta la sua uscita dal territorio per trenta mesi e attribuisce allo Stato e ai musei il diritto di prelazione sull’acquisto. Il disegno di dimensioni di un foglio A4 sembra ispirato a un affresco del Masaccio ‘Il Battesimo dei neofiti’, in Santa Maria del Carmine a Firenze. Si ignora, per il momento, l’identità dell’acquirente.


Fonte originale: Leggi ora la fonte