MERCATI CONTADINI, CONFAGRICOLTURA BOLOGNA: PRONTI A GARANTIRE LA RIAPERTURA IN SICUREZZA

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

 

 

 

L’associazione degli agricoltori: “Il via libera alla ripresa delle attività a determinate condizioni è lo sviluppo auspicato. Apprezziamo l’impegno, da parte nostra faremo il necessario per tutelare operatori e cittadini”

(Bologna, 13 novembre 2020) – “Accogliamo con soddisfazione la presa di posizione del sindaco di
Bologna sui mercati contadini all'aperto: lo svolgimento dell’attività a determinate condizioni è lo
sviluppo da noi invocato, visto che gran parte delle misure è già prevista dal protocollo condiviso
con la stessa amministrazione comunale”. Così Confagricoltura Bologna dopo le dichiarazioni di
Virginio Merola che ha annunciato di aver dato mandato di predisporre un provvedimento per la
riapertura. “Come abbiamo segnalato – spiega Guglielmo Garagnani, presidente di
Confagricoltura Bologna – l’ultima ordinanza regionale ha previsto la chiusura dei mercati
contadini solo in assenza di appositi piani adottati dai sindaci. A Bologna un piano c’è già ed è
quello elaborato d’intesa con l’assessorato competente: è il protocollo che ci ha consentito finora
di lavorare garantendo la sicurezza di operatori e clienti. I requisiti fissati dal sindaco per il nuovo
provvedimento richiamano in gran parte quelli presenti nel regolamento adottato in questi mesi,
a partire da perimetrazione e presenza di varchi separati per entrata e uscita”.
La chiusura fino a dicembre avrebbe generato perdite per 500mila euro agli agricoltori chi
commercializzano prodotti attraverso questo canale. “Sarebbe stata una beffa, visto che siamo in
presenza delle condizioni per andare avanti. Ora – conclude Garagnani – l’impegno nostro e di
tutti gli agricoltori è finalizzato ad assicurare le condizioni di massima sicurezza come già accaduto
negli ultimi mesi. Da questo punto di vista la possibilità di fare la spesa all’aperto è la migliore
garanzia per i cittadini”.

  • Lascia un commento