Manuel Casella, porto in tv la passione da interior designer

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Tre immobili, due coppie, una sfida all’ultimo prezzo. E un conduttore che, forse pochi sanno, è davvero un esperto interior designer, professionista della ristrutturazione e dell’arredamento. Debutta così “Ok, la casa è giusta!”, dal 12 novembre ogni giovedì sera su HGTV – Home & Garden Tv (Canale 56, poi disponibile anche su Dplay, App Store o Google Play), condotto da Manuel Casella.

Prima produzione originale italiana del brand del gruppo Discovery dedicato al mondo della casa e a chi la vive, con quel titolo che strizza l’occhio al popolarissimo “Ok il prezzo è giusto” che fece di Iva Zanicchi la regina dei pomeriggi italiani, il programma è insieme una gara, ma anche un modo, per i telespettatori, per imparare a scegliere e valutare il proprio “nido”. Tema mai tanto centrale come in epoca Covid-19, quando le case sono diventate davvero tutto il nostro mondo, tra smart working, didattica a distanza, aperitivi online e coprifuoco.

“La regola aurea – dice Casella all’ANSA alla vigilia del debutto – è ricordare sempre che la casa è il nostro specchio. Prima di scegliere, entrate e prendetevi cinque minuti per ascoltare le sensazioni che vi da. Solo dopo, capirete se è veramente ‘lei'”. Già, perché la casa ha diversi “livelli di valore e, di conseguenza, di prezzo – spiega – oggettivo, soggettivo e relativo”. Ed è proprio su questo mix che dovranno puntare le coppie in gara. In tutto, 12 puntate per altrettante sfide a suon di appartamenti moderni, loft, attici, ma anche corti antiche, ville e castelli. Dopo aver recuperato tutte le informazioni possibili, dalle caratteristiche alla zona, dovranno valutarli e definire la cifra che per loro corrisponde al prezzo di vendita. A fare da sfondo, Milano con i suoi quartieri più metropolitani come City Life e Porta Venezia, San Babila e Bicocca e poi la Brianza, le campagne comasche, Torino. Vince chi si avvicina di più, appunto, al “prezzo giusto”.

“Lo so, non tutti pensano che questo sia davvero il mio mestiere”, sorride Casella che ha così finalmente l’occasione di mostrare l’altra sua anima. Non più il concorrente de “L’isola dei famosi”, l’attore di teatro e fiction o l’ex compagno di Amanda Lear, ma il fondatore dell’Hab Studio, con cui a Milano segue i clienti in ogni fase dall’acquisto alla ristrutturazione di una casa. “E’ sempre stato il mio pallino – racconta -. A 16 anni leggevo gli annunci di vendita, prendevo appuntamento e poi mi presentavo dicendo che mio padre aveva avuto un contrattempo e non era potuto venire. Amo entrare in nuovi spazi, immaginare come potranno essere, chi potrà viverli. Per il programma – prosegue – mi hanno chiesto di affrontare un provino. Sono stato contento: è una dimostrazione di interesse e anche un modo per ‘misurarsi’, per conoscere meglio i propri limiti e capire su cosa lavorare. Oggi la mia vita si divide tra il cantiere, lo studio, fornitori, notai, gli incontri con i clienti. E mia figlia Sofia: è già bravissima, disegniamo minicase insieme. Con il ‘resto’ – continua – ho chiuso da quando è nata lei, nove anni fa. Come le dico sempre, a un certo punto devi far pace tra pancia, cuore e testa. E io avevo bisogno di dare spazio alle mie passioni e alla mia identità. Se non posso portare valore aggiunto a un progetto, a un programma o a un invito in tv, oggi preferisco dire di no”. Il futuro? “Beh, le fasi che riguardano una casa sono tante – sorride -. Chissà, con HGTV mi piacerebbe trovare il modo per raccontarle tutte”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte