Iran: risarcimento 150.000 dollari a vittime aereo abbattuto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – TEHERAN, 30 DIC – L’Iran ha stanziato 150 mila
dollari come risarcimento per ciascuna delle 176 vittime
dell’abbattimento lo scorso 8 gennaio del volo Ukraine
International Airlines 752, avvenuto subito dopo il decollo
dall’aeroporto internazionale Imam Khomeini di Teheran. Lo
riferisce l’Irna, sottolineando che la somma è stata fissata
sulla base delle normative internazionali e che il pagamento non
preclude eventuali procedimenti di natura penale per il
disastro. La scorsa settimana, le autorità di Teheran avevano
annunciato di aver trasmesso il rapporto sull’accaduto agli enti
preposti degli altri Paesi coinvolti. Il documento dovrebbe
essere reso pubblico oggi. Oltre a 82 iraniani, a bordo
dell’aereo si trovavano passeggeri di Canada, Ucraina, Svezia,
Afghanistan e Regno Unito. Secondo la versione di Teheran, il
velivolo venne abbattuto per un “errore umano” in un momento di
forte tensione e allerta della contraerea, poche ore dopo la
rappresaglia iraniana contro basi americane in Iraq per
l’uccisione del generale dei Pasdaran Qassem Soleimani in un
raid Usa a Baghdad. Canada e Ucraina hanno tuttavia messo in
dubbio questa versione, lamentando scarsa collaborazione e
condivisione delle informazioni da parte della Repubblica
islamica. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte