Imbrattate sedi Ugl contro il contratto dei raiders

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – MILANO, 22 OTT – Protesta vandalica contro il
contratto nazionale sui raider, la scorsa notte, a Milano, dove
la sede del sindacato Ugl è stata imbrattata con frasi
offensive. Sui muri degli uffici, in via Annibale Butti, sono
apparse le scritte ‘venduti’, ‘Ccnl truffa’ e altre offese. Un
episodio che segue altri due avvenuti a Torino e a Bologna.
    “E’ il terzo attacco che il nostro sindacato riceve in poco
più di un mese da quando è stato sottoscritto il CCNL Rider per
garantire diritti e tutele ai lavoratori del settore – affermano
Paolo Capone, Segretario generale dell’Ugl e Riccardo Uberti,
Segretario Ugl di Milano – Purtroppo, l’attuale clima ostile è
il frutto dei messaggi negativi, come quello di stamane ad Agorà
da parte di Debora Serracchiani, volti a creare solo tensioni
fomentando questo genere di reazioni pericolose e violente”. Il
contratto nazionale entrerà in vigore il 3 novembre prossimo.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte