Il Papa in Iraq incontra l’Ayatollah Al-Sistani

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Papa Francesco sta incontrando la massima autorità religiosa degli sciiti, il Grande Ayatollah Al-Sistani. L’incontro, di carattere privato, si tiene nella casa del leader religioso, nella città santa di Najaf, al Sud dell’Iraq. Si tratta di uno dei principali appuntamenti del viaggio di Papa Francesco in Iraq.

Questa mattina, lasciata la Nunziatura Apostolica, il Papa si è trasferito in auto all’Aeroporto Internazionale di Baghdad da dove, a bordo di un aereo dell’Iraqi Airways, è partito alla volta di Najaf. Al suo arrivo all’aeroporto di Najaf, alle ore 8.20 locali (in Italia erano le 6.20), il Papa è stato accolto in forma privata dal Governatore di Najaf. Quindi si è recato in auto alla Residenza del Grand Ayatollah Sayyd Ali Al-Husayni Al-Sistani, leader della comunità sciita irachena. Papa Francesco è stato accolto all’ingresso della residenza del Grand Ayatollah dal figlio Mohammed Rida, che lo ha accompagnato nella sala dove ha luogo il colloquio privato con Al-Sistani.

    Al termine dell’incontro privato, il Papa si trasferisce in auto all’aeroporto di Najaf da dove parte alla volta di Nassiriya. Al suo arrivo all’aeroporto di Nassiriya, il Papa è accolto dall’arcivescovo di Bassorah dei Caldei, mons. Habib Hermiz Jajou Al Nawfali, dall’Esarca patriarcale di Bassorah e Golfo, mons. Firas Drdr, da alcune autorità civili e religiose e da due bambini che gli recano un omaggio floreale. Quindi si trasferisce in auto ad Ur dei Caldei per l’incontro interreligioso. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte