Ibrahimovic, il prossimo rigore lo lascio a Kessie

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – MILANO, 08 NOV – “Faccia felice o arrabbiata? Faccia
arrabbiata, ovvio, perché un pareggio oggi non va bene. Perché
abbiamo avuto tante occasioni, io ho sbagliato un rigore, mi sa
che il prossimo lo lascio a Kessie. Meglio così”. Non è
soddisfatto Zlatan Ibrahimovic, autore del 2-2 con cui ha
salvato nel recupero il Milan dalla sconfitta con il Verona.
    “Tanti errori, abbiamo preso due gol, ma si va avanti,
l’importante è non perdere. L’importante è non perdere la
fiducia – ha detto a Sky Sport -. Il rigore? Un disastro”.
    Mentre era sul dischetto, il portiere del Verona, Marco
Silvestri, gli ha ricordato che l’ultimo rigore lo aveva
sbagliato. “Ha ragione – ha commentato Ibrahimovic -, l’ultimo
l’ho sbagliato. Il rinnovo di contratto? Mi sa che dopo il
rigore siamo messi male…”.
    Parlando del gesto di rabbia quando giovedì sera è stato
sostituito contro il Lilla in Europa League, Ibrahimovic ha
spiegato: “Ce l’avevo con me stesso. Ci sono tante partite,
quando la fatica entra in testa non sei sempre al 100%.
    Giochiamo tante partite in così poco tempo, meno male che arriva
la sosta, così mi riposo un po’. In testa – ha detto – mi
mancava la lucidità davanti alla porta, oggi non lo so, non
c’ero”.
    A chi gli domandava se sarebbe disposto a restare fuori
qualche partita, il trentanovenne svedese ha replicato che è
l’allenatore a decidere: “Se posso giocare gioco, dopo
l’infortunio mi sento come un bimbo quando entro in campo”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte