Grandine a Parma e Modena, gravi danni dal maltempo: auto e camion danneggiati in A1

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
Le auto distrutte dalla grandine in A1 (foto da video Emilia Romagna Meteo)
Le auto distrutte dalla grandine in A1 (foto da video Emilia Romagna Meteo)

Una tempesta di vento e pioggia ha colpito nel primo pomeriggio la zona ovest della bassa parmense. Pioggia, grandine e un vento fortissimo hanno creato ingenti danni in una zona che va dal fiume Po fino a Salsomaggiore Terme, passando per Colorno, San Polo di Torrile e Fidenza. Alcuni stabili sono stati scoperchiati dal vento, centinaia le abitazioni da cui sono volate a terra le tegole, mentre la grandine ha danneggiato decine di auto, anche sull’A1. In corso gli interventi di messa in sicurezza dei vigili del fuoco di Parma e Fidenza. Centinaia di auto con il parabrezza o la carrozzeria crivellata dalla grandine. Si sono registrati anche alcuni tamponamenti. Molte auto danneggiate si sono fermate, incolonnate, in particolare in direzione Milano, nei pressi di Fidenza.


Autostrada chiusa

A causa della violenta grandinata che si è abbattuta è stato anche temporaneamente chiuso il tratto tra Parma e Fiorenzuola (Piacenza), in direzione Milano, per agevolare l’intervento dei mezzi di soccorso. La grandine ha provocato danni ad alcuni veicoli in transito. Sono intervenuti la Polizia Stradale e il personale della Direzione secondo Tronco di Milano di Autostrade per l’Italia.

Nel modenese danni e feriti

La grandinata ha colpito anche la provincia di Modena , coinvolta Sassuolo ma anche altri comuni come Finale Emilia e Castelnuovo Rangone. Raffiche di vento registrate anche nella Bassa Modenese. A Novi un albero è caduto centrando un furgone che era in transito su una strada provinciale, due le persone ferite. Una terza persona, sempre a Novi, risulta aver avuto bisogno dell’assistenza dei sanitari sempre a causa del maltempo.

Anziano colpito da una vetrata nel reggiano

Un uomo di 78 anni, un imprenditore in pensione, è stato colpito da una vetrata caduta all’interno di un capannone dell’azienda di famiglia a Villarotta di Luzzara, nella Bassa Reggiana, a causa delle forti raffiche di vento e della grandine. Si sospetta una frattura e il 118 lo ha trasportato in elicottero al Santa Maria Nuova di Reggio Emilia con un codice di gravità medio. Anche nel Reggiano si registrano diversi danni, soprattutto nella Bassa e nel comprensorio ceramico dove la grandine, a grandi chicchi, è caduta copiosa da Castellarano a Campagnola Emilia. In quest’ultimo comune è caduto un grosso albero. Numerose le telefonate ai vigili del fuoco di tutta la provincia anche per danni alle auto, rami caduti in strada e qualche allagamento. Si contano anche i danni alle coltivazioni stagionali, ai vigneti e alle sere in tutto il territorio.

Coldiretti: «Milioni di euro di danni»

Chicchi di gradine grandi come albicocche hanno colpito le colture dell’Emilia-Romagna da Piacenza a Ferrara, danneggiando campi di pomodori, cocomeri, meloni, mais, pere, barbabietole, zucche e patate. Lo riferisce Coldiretti Emilia Romagna. «Nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara la violentissima grandinata che si è abbattuta nel pomeriggio ha causato milioni di danni, fra quelli procurati alle colture e quelli riportati dalle attrezzature agricole e dalle strutture», scrive l’associazione.

La newsletter del Corriere di Bologna

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Bologna e dell’Emilia-Romagna iscriviti gratis alla newsletter del Corriere di Bologna. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

26 luglio 2021 (modifica il 26 luglio 2021 | 18:34)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fonte originale: Leggi ora la fonte