Golf: Rahm spreca, Johnson ringrazia e fa 100 da n.1

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 26 OTT – E’ stato costretto a saltare la CJ
Cup perché positivo al Covid. Poi ha deciso di cancellare la sua
presenza allo ZoZo Championship per tornare al top della forma
in vista del Masters. Nonostante tutto Dustin Johnson è ancora
il padrone del golf mondiale e oggi può festeggiare la 100esima
settimana – non consecutiva – alla guida del ranking.
    L’americano, con un totale di 10.2573 punti, continua a
guardare tutti dall’alto verso il basso. E lo ZoZo Championship,
vinto da Patrick Cantlay, per Jon Rahm (10.1738) s’è trasformato
in un doppio rimpianto. Lo spagnolo per tornare in vetta aveva
bisogno di un secondo posto in solitaria in California. E invece
il player di Barrika ha condiviso il secondo gradino del podio
con l’americano Justin Thomas (terzo nel ranking con 9.0640),
fattore che non gli ha permesso di riprendersi la ribalta.
    La gioia è invece doppia per Cantlay che, col trionfo a Thousand
Oaks, passa dal 14/o al 9/o posto (6.3171), relegando al decimo
l’inglese Tyrrell Hatton (6.2557). Scivola fuori la Top 10
Patrick Reed, ora undicesimo (6.0297) davanti a Brooks Koepka,
dodicesimo (5.5257). Ancora un passo indietro per Tiger Woods,
da 18/o a 29/o (3.4060). Invariata la posizione di Francesco
Molinari, 81/o (1.6890).
    E’ tornato a festeggiare sull’European Tour undici anni dopo
la sua prima volta al Madrid Masters (2009). Prendendosi la
ribalta in Lombardia grazie all’impresa firmata nella 77esima
edizione dell’Open d’Italia. E ora McGowan si gode un altro
traguardo. Al 560/o posto prima dell’Open, con l’exploit in
Lombardia l’inglese è adesso 242/o (0.7064). (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte