Genoa: Scamacca, sognavo da una vita una notte così

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – GENOVA, 02 NOV – Soddisfatto per il risultato nel
derby Rolando Maran, tecnico del Genoa che, nonostante
l’emergenza legata al focolaio appena concluso (17 i giocatori
positivi nelle scorse settimane), ha saputo fermare la
Sampdoria. “Era il mio primo derby ed è stato affascinante ma
senza il pubblico non è la stessa cosa e spero di vedere lo
stadio tutto pieno nei prossimi”. Un Genoa che ha sorpreso
variando il modulo iniziale dal 3-5-2 . ” Il sistema di gioco è
nato perché ho valutato che ci potessero essere più soluzioni.
    Nelle ultime uscite non eravamo riusciti ad esprimerci bene con
il 3-5-2, ho cercato di mettere tutti nelle condizioni di poter
dare il massimo anche con un calcio più offensivo e propositivo”
.
    In casa Genoa l’eroe della giornata è sicuramente Gianluca
Sacamacca che tra Coppa Italia e campionato in due gare ha già
segnato tre gol.
    “E’ una vita che sognavo una notte così-ha detto l’attaccante
arrivato in prestito dal Sassuolo-. Io erede di Piatek? Non
faccio paragoni ma penso a migliorare e lavorare adesso ho la
testa già a mercoledì (recupero con il Torino) che sarà ancora
più difficile di oggi”. Con il nove sulle spalle “scelto perché
era libero e mi è sempre piaciuto” Scamacca ha evitato il
contagio in casa Genoa e anche quello che aveva colpito l’Under
21.
    “Questo è un periodo particolare , difficile però ci dobbiamo
adattare in fretta perché questo è. Si gioca ci si allena e si
fa quel che si può. Oggi abbiamo fatto una grande prestazione”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte