Floyd: l’agente si dichiara colpevole, sconterà tre anni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 L’ex agente Thomas Lane ha cambiato posizione e si è dichiarato colpevole per il suo coinvolgimento nell’uccisione dell’afroamericano George Floyd, morto nel 2020 dopo che un altro poliziotto, Derek Chauvin, tenne premuto il ginocchio sul suo collo per una decina di minuti. In base all’accordo sconterà tre anni in galera. Lo riportano i media Usa. Lane aiutò a bloccare a terra Floyd insieme ad altri due agenti, Alexander Kueng e Tou Thao, per i quali il processo dovrebbe proseguire nelle prossime settimane.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte