Fiorentina-Bologna, derby tra ex e intrecci di mercato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Il derby dell’appennino di domenica tra Fiorentina e Bologna sarà condito da alcuni ex e da intrecci di mercato.

A cominciare da Erick Pulgar. Il cileno decise l’anno scorso di lasciare le Due Torri e di accasarsi alla corte dei viola. Partito da leader del centrocampo rossoblù, nella sua seconda esperienza italiana non è mai riuscito a trovare la giusta dimensione, nonostante un avvio di stagione scorsa da protagonista. Meno recente è sicuramente l’avventura di Lorenzo De Silvestri. Il laterale romano infatti ha giocato in Toscana nelle stagioni 12/13 e 14/15, realizzando 2 gol in 86 presenze. Non solo ex, ma anche calciomercato. Non è un segreto infatti che il Bologna stia sondando Patrick Cutrone come nuovo numero nove, una punta proprio come Christian Kouame, attuale attaccante della Fiorentina, finito ai margini delle scelte di Cesare Prandelli, che fu vicinissimo ai rossoblù nel mercato di gennaio della passata stagione, ma il flirt si concluse con un nulla di fatto e da Casteldebole virarono su Musa Barrow. Il gambiano sarà compagno di reparto domenica di Riccardo Orsolini, accostato in ogni sessione di mercato alla Fiorentina come possibile sostituto di Chiesa. Ora che l’ex capitano viola è andato via, destinazione Juventus, chissà se la società di Rocco Commisso non tornerà alla carica per il fantasista di Ascoli Piceno. Domenica insomma sarà una sfida nella sfida, e a guidare il Bologna ci sarà Sinisa Mihajlovic in panchina, ex anche lui della gara, che proverà a giocare uno scherzetto alla sua vecchia squadra.

<!–

–> <!–

–>


Fonte originale: Leggi ora la fonte