F1: Turchia; Leclerc “un disastro, e non me lo spiego”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 14 NOV – “Normalmente mi piace essere
ottimista ma stavolta veramente non capisco cosa sia successo.
    Stamattina pioveva ed ero molto fiducioso In qualifica invece
era un disastro. Non riuscivo a rimanere sulla pista, prendevamo
sei secondi mentre stamattina eravamo pari alla Red Bull”. Lo ha
detto il pilota della Ferrari Charles Leclerc dopo le qualifiche
del Gp della Turchia.
    “Non ho niente che lo spieghi – ha aggiunto il monegasco ai
microfoni di Sky sport -. Io sicuramente non sono stato
perfetto, ma sei secondi mi sembrano tantissimi. Dobbiamo
lavorare e capire perché con la pioggia e con le gomme da
bagnato estremo facciamo fatica. Ci è capitato in passato, ma il
distacco oggi è veramente grande”.
    Sebastian Vettel ha la sua spiegazione del netto calo di
prestazioni delle Rosse rispetto alle libere “Con la pioggia per
noi è difficile, è complicato portare in temperatura le gomme –
ha detto sempre a Sky Sport -. Abbiamo provato di tutto, ma
quando trovi pochi gradi in più sulla pista la macchina si
rivela diversa. Il nostro ritmo domani sarà migliore rispetto a
oggi, vediamo in gara come ci comporteremo”, ha concluso il
tedesco. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte