Etiopia: leggenda Gebrselassie, pronto ad andare al fronte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – ROMA, 24 NOV – Haile Gebrselassie, leggenda dello
sport etiope, si è detto pronto ad andare in prima linea nella
guerra contro le forze ribelli del Tigrè, che affermano di
essere vicini alla capitale, Addis Abeba. Insieme con
Gebrselassie, oro nei 10mila metri ad Atlanta 1996 e Sydney 2000
e più volte campione del mondo, anche il maratoneta Feyisa
Lilesa, argento ai Giochi di Rio 2016, ha detto di voler seguire
l’esempio del primo ministro etiope, Abiy Ahmed, che oggi è
partito per il fronte per guidare la guerra.
    La decisione di Abiy ha rafforzato l’opera di reclutamento
dell’esercito, con centinaia di uomini che hanno partecipato a
una cerimonia patriottica ad Addis Abeba e in questo contesto il
48enne Gebrselassie non ha fatto mancare il suo appoggio,
dicendo alla tv pubblica di essere “pronto a fare qualsiasi cosa
mi venga richiesta, incluso andare in prima linea”, secondo
quanto riporta la Bbc. A sollecitare il sostegno pubblico allo
sforzo bellico è venuto anche Feyisa, 31 anni: citato dal sito
web della Fana Broadcasting Corporation, sostenuta dallo Stato,
si è dichiarato pronto ad andare in prima linea per “salvare il
mio Paese”.
    Oltre che per la medaglia, Feyisa si fece notare a Rio anche
per una protesta, quando alzò i polsi incrociati come se fossero
incatenati per attirare l’attenzione sulla repressione dei
manifestanti che chiedevano riforme politiche in Etiopia. Allora
al potere c’era il Fronte di liberazione popolare del Tigrè
(Tplf), che dopo l’elezione di Abiy si ritirò nella regione sua
roccaforte, accentuando un contrasto che da politico da oltre un
anno è diventato militare e ha creato una grave crisi economica
ed umanitaria nel Paese. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte