Dpcm: ancora 30 sanzioni in controlli Cc nel Bolognese

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – BOLOGNA, 09 NOV – Amici in auto senza mascherina,
gruppi di giovani assembrati al parco, persone che violano il ‘coprifuoco’. Sono state una trentina le persone sanzionate dai
Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna nel weekend
appena trascorso, nel corso di vari servizi di prevenzione Covid
che hanno portato all’identificazione di 1.143 persone e al
controllo di 749 veicoli e 196 esercizi pubblici.
    Tra le persone sorprese in giro dopo l’orario consentito, c’è
stato un uomo fermato in auto alle tre di notte a Casalecchio di
Reno che ha tentato di giustificarsi dicendo di essere diretto a
un supermercato. Un’altra decina di automobilisti sono stati
sanzionati per il mancato utilizzo della mascherina, che
dovevano indossare perché in compagnia di passeggeri non
conviventi.
    A Sasso Marconi, cinque ragazzi sono stati multati perché si
erano ritrovati in un parco e non indossavano la mascherina.
    Sanzionati anche i gestori di due attività commerciali: il
titolare di un alimentari non aveva esposto il cartello
obbligatorio riportante il numero massimo di clienti ammessi
contemporaneamente nel locale, un altro esercente stava al
bancone in presenza di un cliente, senza indossare la
mascherina.
    Ad Anzola Emilia, una multa è scattata per quattro
automobilisti che avevano fatto salire in macchina prostitute
senza indossare la mascherina. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte