Domani a Napoli premi a atleti e giornalisti per i 75 anni USSI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – ROMA, 06 DIC – Il racconto dello sport ha sempre
avuto in Napoli e nella regione un momento di grande qualità e
quantità grazie a storie di uomini e imprese legate a stadi e
palazzetti. In 75 anni l’Ussi, Unione Stampa Sportiva Italiana,
ha avuto un ruolo importantissimo nella difesa dei diritti con
un associazionismo non di settore ma inclusivo.
    Domani, a Napoli, a bordo della MSC Fantasia l’ultimo evento
dopo Eurostart a Roma, Inside the Sport a Firenze con MCL, la
celebrazione a Genova su una nave come 75 anni fa quando fu
fondata l’Ussi.
    Nel corso della manifestazione (a numero chiuso sia per la
location che per le restrizioni Covid), Ussi Campania ha inteso
celebrare gli aspetti più puri dello sport accoppiando campioni
di oggi, come Luca Curatoli e Irma Testa, a quelli
intramontabili di ieri dai fratelli Franco e Pino Porzio a Pino
Maddaloni, Davide Tizzano ed altri che ci hanno commosso e reso
fieri. Saranno consegnati premi a numerosi giornalisti con
riallaccio a indimenticati maestri, come la targa Maurizio
Barendson per la neo direttrice di Rai Sport la napoletana
Alessandra de Stefano, orgoglio di una scuola autentica che ha
avuto in Acampora, Corbo, Pastore ed altri eredi di maestri del
giornalismo, da Antonio Ghirelli a Gino Palumbo e Riccardo
Cassero.
    Ussi Campania, che ha tra i suoi iscritti il presidente
nazionale Gianfranco Coppola, autore di un rilancio senza soste
tra attività sindacale e sinergia con enti ed associazioni, col
presidente Mario Zaccaria riesce così a riportare un momento
celebrativo di grande significato a Napoli. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte