‘Dedica’ con Matar sarà online

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PORDENONE – Approda di fronte alla grande platea del web “Dedica a Hisham Matar”, 26/o festival ospitato a Pordenone e promosso da Thesis: gli appuntamenti sono stati divisi in due parti. I primi online saranno diffusi via Facebook e YouTube dal 21 al 24 novembre; per gli eventi dal vivo, si dovrà attendere il 2021.

Gli incontri, registrati nei mesi scorsi – con ospiti in presenza e altri in collegamento video – nel Convento di San Francesco di Pordenone e montati con già la traduzione simultanea delle interviste a Hisham Matar, saranno pubblicati online a cadenza giornaliera.

Sabato 21 novembre alle 16.30 l’inaugurazione del festival con l’intervista di Benedetta Tobagi a Hisham Matar, scrittore di origine libica (cittadino inglese), vincitore del premio Pulitzer 2017 con “Il ritorno. Padri, figli e la terra fra di loro”. Un altro dei suoi romanzi best-seller, “Anatomia di una scomparsa”, sarà al centro della lettura scenica di Mario Perrotta, diffusa online ancora nella serata di sabato, alle 21.

Si prosegue domenica 22 novembre alle 16.30 con “Io Khaled vendo uomini e sono innocente”, conversazione con la giornalista Francesca Mannocchi, da anni “sul campo” in Libia e in altre zone di conflitto. Lunedi 23 alle 21 Matar sarà collegato da Londra, a parlare dell’ultimo suo libro “Un punto di approdo”.

Infine martedì 24 novembre sempre alle 21 “Il gioco del Risiko e la Libia”, un viaggio nella geopolitica del Mediterraneo guidato da Francesco Strazzari, docente, politologo ed esperto internazionale.


Fonte originale: Leggi ora la fonte