Covid:ottiene ristori non dovuti per calo fatturato,denuncia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – CROTONE, 13 NOV – Aveva dichiarato di avere subito
un’ingente perdita di fatturato, a seguito della crisi economica
causata dall’emergenza Covid 19, percependo illecitamente un
contributo di 60 mila 500 euro. Un imprenditore è stato
denunciato per indebita percezione di erogazioni in danno dello
Stato dalla Guardia di finanza del Comando provinciale di
Crotone che ha anche richiesto il sequestro di beni per un
valore equivalente alla somma incassata.
    I finanzieri, nell’ambito delle attività finalizzate a
contrastare i tentativi di speculazione sulle forme di ristoro
previste per le imprese e per le persone in difficoltà a causa
del Covid 19, hanno analizzato i flussi finanziari e le
movimentazioni bancarie di un’azienda crotonese accertando che
il titolare, per ottenere i contributi previsti, aveva
dichiarato falsamente di avere subito perdite di fatturato. La
ricostruzione del reale volume d’affari dell’azienda, infatti,
ha consentito di appurare l’indebita percezione facendo emergere
lo sperpero del contributo ottenuto per spese di carattere
personale che nulla avevano a che fare con l’attività di
impresa. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte