Covid: sicurezza Rsa, hotel e strutture dedicate

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – TORINO, 11 NOV – Hotel covid e strutture dedicate
per la sicurezza delle Rsa. Su proposta degli assessori al
Welfare e alla Sanità, Chiara Caucino e Luigi Genesio Icardi, la
giunta della Regione Piemonte ha approvato l’aggiornamento delle
linee guida per individuare strutture alberghiere,
extra-alberghiere, socio-sanitarie, che possano accogliere in
modo dedicato pazienti asintomatici e paucisintomatici colpiti
dal virus. Avviato anche il piano di screening per le Rsa e
residenze anziani del territorio, che fino a marzo 2021 prevede
in tutto 700.000 tamponi rapidi per un monitoraggio ogni 15
giorni di tutte le strutture. Nelle prossime ore partirà il
secondo invio di test rapidi indirizzato alle oltre 700 Rsa ed
RA del territorio.
    “La delibera approvata oggi – sottolineano il presidente
della Regione, Alberto Cirio, con gli assessori Caucino e Icardi
– è frutto di un lungo percorso di monitoraggio che in questi
mesi la Regione Piemonte con la Direzione Sanità e Welfare ha
svolto coinvolgendo la gran parte delle 800 strutture presenti
sul territorio. Lavoro che, attraverso l’Osservatorio permanente
sulle Rsa e le cabine di regia provinciali, ha consentito di
osservare e controllare con grande attenzione la situazione, pur
in un contesto oggettivamente complesso. La sicurezza degli
ospiti e dei dipendenti di tutte le nostre strutture è una
assoluta priorità”. fase 1 della pandemia. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte