Covid, Marotta: “Iniquità da Asl, intervenga Spadafora”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 08 NOV – “C’è un forte rammarico: invoco
l’intervento del ministero dello Sport. Questa situazione è
iniqua, porta a un’alterazione della regolarita’ delle
competizioni”. Così Beppe Marotta, ad dell’Inter, interviene al
telefono con l’ANSA sul caso degli stop non uniformi della Asl
ai convocati dalle nazionali: a Roma una Asl ha fermato quelli
giallorossi, l’altra ha dato via libera ai laziali. “E’ assurdo
che le ASl si comportino in modo diverso da Roma 1 o Roma 2, o
da Milano a Firenze – ha aggiunto Marotta -. Fermo restando che
ci sono i protocolli rigidi e che giustamente tutti dobbiamo
rispettarli, c’è la zona d’ombra nella mancanza di centralià di
questa gestione: e ogni Asl diventa centrale nella gestione dei
club. Diventa ancor più di rilievo il mio allarme di qualche
giorno fa, con la richiesta di ridurre gli impegni delle
Nazionali”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte