Covid: mancano letti, brandine nella chiesa dell’ospedale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Anche la chiesa dell’ospedale San Luigi di Orbassano (Torino) si prepara ad accogliere i pazienti Covid. Come già accaduto per quella del Martini di Torino, fila di brandine sono state allestite dove c’erano i banchi per i fedeli.

Pochi giorni fa il San Luigi aveva mantenuto aperto il Pronto Soccorso e, grazie alla riconversione nei mesi scorsi di quattro reparti, erano stati messi a disposizione 135 posti letti per pazienti a bassa intensità di cura. L’aumento dei ricoveri ha portato a scegliere come soluzione anche la chiesa del nosocomio, oltre alla sala convegni.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte