Covid: Lazio “tamponi dubbi, isolamento a tutela giocatori”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – A seguito dei protocolli simulati
dalla Uefa “nella giornata di giovedì sono emerse alcune
criticità dai tamponi, peraltro di dubbia interpretazione, che
meriteranno approfondimenti nei prossimi giorni”. Lo ha detto il
coordinatore dello staff medico della Lazio, Fabio Rodia,
facendo il punto sulla situazione Covid nella squadra di Simone
Inzaghi. Dei giocatori rimasti nella Capitale ieri, tra cui Luis
Alberto, Immobile, Lazzari e Djavan Anderson, il solo Andreas
Pereira ha raggiunto oggi i compagni: “Per aderire ai protocolli
Uefa e tutelare i tesserati – ha riferito Rodia a Lazio Style
Radio – la società ha imposto subito l’isolamento domiciliare
per ulteriori approfondimenti che verranno ottemperati nei
prossimi giorni in vista della partita con il Torino”, ha
proseguito Rodia, che sul resto della squadra che stasera dovrà
affrontare la squadra belga ha specificato: “Gli altri stanno
tutti bene, c’è un ottimo clima e siamo pronti per affrontare
questa sfida. Siamo tutti fiduciosi e ottimisti”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte