Covid: in Israele indice R sotto 1, tasso infezione in calo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – TEL AVIV, 12 FEB – Nelle ultime 24 ore Israele ha
registrato il tasso di contagio più basso da un mese: il 6.7% a
fronte di 73mila tamponi Non solo, anche il fattore R (quello
che indica quante persone possono essere contagiate da un
positivo) è sceso sotto l’1, assestandosi allo 0.88. Tutti
segnali – oltre quello che vede i malati gravi scendere per la
prima volta sotto quota 1.000 (985) – che incoraggiano ad un
cauto ottimismo sull’ondata della pandemia.
    Prosegue intanto la campagna vaccinale di massa che solo
ieri ha visto circa 147mila israeliani immunizzati. Il totale ad
ora è di 3.766.000 persone e di queste 2.397.000 hanno avuto
anche la seconda dose. Il Maccabi – una delle mutue israeliane
protagoniste della campagna vaccinale – ha poi diffuso dati
secondo cui su 500mila immunizzati con Pfizer solo 544 persone –
lo 0.1% ha subito un contagio successivo, 4 sono stati i casi
gravi e nessun decesso. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte