Covid: Gimbe, casi in aumento del 28,1% in Sardegna

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – CAGLIARI, 05 NOV – Casi di Covid in aumento del
28,1% in Sardegna la scorsa settimana. Ma nell’isola il
coronavirus cresce a ritmo meno sostenuto rispetto a gran parte
del resto d’Italia: registrano numeri migliori della Sardegna
solo Emilia, provincia di Trento e Liguria. Sono gli ultimi dati
sulla emergenza sanitaria forniti dalla Fondazione Gimbe.
    Quasi tutti gli indicatori nell’isola comunque sono peggiori
rispetto ai sette giorni precedenti: l’unico miglioramento
riguarda il rapporto tra casi testati, 1183, ogni 100mila
abitanti. Si tratta comunque di cifre al di sotto della media
nazionale a quota 1355. I casi positivi – sempre ogni 100mila
abitanti – sono 421. Anche il rapporto tra casi positivi e casi
testati, pur in aumento, rimane il quarto più basso in Italia
con l’11,8%. Basso anche rispetto alle altre regioni il numero
dei ricoverati con sintomi ogni 100mila abitanti: sono 20,6.
    I ricoverati in terapia intensiva (sempre ogni 100mila abitanti)
sono invece 2,7, cifra più bassa della media nazionale di 3,5.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte