Covid: Ghirelli, contrari a uniformare regolamenti A, B e C

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 05 NOV – “Non condivido l’esigenza, palesata
nel comunicato odierno del Direttivo della Lega B, di un
intervento del legislatore federale per uniformare i regolamenti
di Serie A, B e C relativi alle disposizioni per le gare
conseguenti all’emergenza Covid-19. Viviamo livelli di
professionismo differenti con realtà ed esigenze differenti”. Lo
afferma il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, in
merito al caso della partita Salernitana-Reggiana e al
comunicato del Consiglio di B che auspica un intervento per
disciplinare la materia oggi regolata da singoli provvedimenti
di Lega in A, B e C. “Ribadendo l’assoluto rispetto per le considerazioni esposte
dalla Serie B – prosegue Ghirelli -, non posso non sottolineare
come il regolamento da noi emanato, le disposizioni del
protocollo federale, ma in particolare l’enorme sforzo dei club
ed il loro straordinario senso di responsabilità, ci hanno
consentito di governare le difficoltà di questa stagione senza
polemiche. Ritengo quindi – afferma ancora il n.1 di Lega Pro -,
che il menzionato equilibrio di regole e buon senso che ci sta
consentendo di proseguire la competizione non debba subire
stravolgimenti. L’obiettivo primario deve rimanere quello di
giocare a calcio nella massima sicurezza e tutela della salute,
ma credo che ogni Lega – conclude Ghirelli – abbia la necessità
ed il dovere di parametrare le proprie regole in base alle
proprie esigenze e realtà. È evidente che questo implica, a
partire dal sottoscritto, l’assunzione di responsabilità nel
decidere”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte