Covid: dg Spezia,in protocolli cose diverse, serve buonsenso

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

(ANSA) – ROMA, 13 OTT – “Il protocollo della Figc prevede
delle cose, quello statale altre. Va usato il buonsenso, non
voglio entrare nel merito perché è difficile prendere una
posizione”: Così Mauro Meluso, direttore generale dello
Spezia, intervenuto a Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma.
    “Noi rispettiamo tutti i protocolli, ieri nel centro sportivo
abbiamo allargato tantissimo gli spogliatoi, addirittura ne
abbiamo tre per evitare il contagio e aumentare il
distanziamento sociale. Come positivo al COVID-19 abbiamo avuto
solo Marchizza con la Nazionale Under 21, purtroppo si è
contagiato lì probabilmente ma sono ipotesi. Poi si è contagiato
anche Ismaily e abbiamo dovuto interrompere l’iter per il
trasferimento, abbiamo dovuto aspettare”.
    Meluso ha detto la sua anche sul recente caso della partita
fantasma tra Juve e Napoli: “La situazione è anomala e
particolare, tutti hanno ragione. Ognuno ha le proprie di
ragioni, per meglio dire. Ci vuole un po’ di buonsenso, non
ricordo questa situazione in 55 anni. Va un po’ gestita a
periodi. Nel senso che finché non si troverà il vaccino
bisognerà gestire secondo quello che è il momento storico”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte