Covid: cassiera Pesaro, dal cielo genitori adottivi vicini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – ANCONA, 20 OTT – E’ ancora “a mille” Rosa Maria
Lucchetti, 52enne cassiera part time all’Ipercoop Miralfiore di
Pesaro dopo la cerimonia di consegna al Quirinale da parte del
Presidente Sergio Mattarella dell’onorificienza agli ‘eroi
Covid’. Quando è entrato nella sala il Capo dello Stato,
racconta all’ANSA con la voce rotta dalle lacrime, “ho alzato
gli occhi al cielo, sentivo i miei genitori adottivi accanto a
me, un’emozione doppia”; a loro la “dedica”. A fine marzo,
durante il lockdown, aveva scritto una lettera commovente,
firmata solo Rosa, agli operatori “angeli” del 118 di Pesaro per
ringraziarli del loro lavoro per salvare vite, corredata da tre
carte regalo da 250 euro. “Sono Cavaliere per il mio gesto – si
schermisce – ma l’ho fatto con il cuore, in forma anonima, non
cercavo nulla. I veri eroi sono i nostri medici, infermieri del
118, il volontariato e la Croce rossa”. Al momento della
consegna, Rosa ha “inviato due baci con la mano” al presidente
che ha sorriso, stringendo gli occhi: “un ricordo che porterò
per tutta la vita” (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte