Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 26 ottobre: 17.012 nuovi casi e 141 morti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 542.789 persone (+17.012 rispetto a ieri, +3,2%; ieri +21.273) hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 37.479 sono decedute (+141, +0,4%; ieri +128) e 268.626 sono state dimesse (+2.423, +0,9%; ieri +2.086). Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 236.684 (+14.443, +6,5%; ieri +19.059) e sono visibili nella quinta colonna da destra della tabella in alto; il conto sale a … — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia.

I tamponi sono stati 124.686, ovvero 37.194 in meno rispetto a ieri quando erano stati 161.880. Mentre il tasso di positività è intorno al 14% (precisamente 13,6%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti 14 sono risultati positivi; ieri era del 13% (precisamente 13,1%). Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati. Questa è la mappa del contagio in Italia.

Meno contagi in 24 ore sono dovuti all’«effetto weekend» per via del numero più basso di tamponi domenicali (il rapporto di positivi su tamponi è più alto). Questo dato non arresta la salita della curva epidemiologica che porta il numero degli attuali positivi odierni sempre più vicino a quello dei guariti totali. La situazione si aggrava — soprattutto nelle Regioni più colpite come la Lombardia alle prese con una crescita esponenziale di casi — per le difficoltà di attivare il contact tracing e l’aumento di pazienti in ospedale: per vedere un numero così alto di malati nei reparti Covid dobbiamo andare indietro ai giorni tra il 7 maggio per le terapie intensive e il 12 maggio per i ricoverati — durante la Fase 2 — quando però le strutture sanitarie si stavano svuotando.

I pazienti ricoverati con sintomi sono 12.997 (+991, +8,3%; ieri +719), mentre i malati più gravi in terapia intensiva sono 1.284 (+76, +6,3%; ieri +80). Questi dati sono visibili nella tabella in altro, nelle colonne di sinistra accanto ai nomi delle Regioni.

Qui tutti i bollettini dei giorni e dei mesi scorsi. Qui le ultime notizie della giornata.

Articolo in aggiornamento…

26 ottobre 2020 (modifica il 26 ottobre 2020 | 17:13)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fonte originale: Leggi ora la fonte