Coronavirus, Germania: verso un «lockdown light» per un mese da lunedì

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

«Misure severe» per far fronte all’emergenza coronavirus: in Germania il numero dei pazienti in terapia intensiva è «raddoppiato negli ultimi 10 giorni». Lo ha annunciato Angela Merkel in conferenza stampa dopo la lunga riunione con i ministri presidenti dei Länder tedeschi. Da lunedì 2 novembre, ha annunciato la cancelliera, entrerà in vigore un lockdown parziale della durata di quattro settimane, durante il quale saranno tra l’altro chiusi ristoranti, bar e teatri. La seconda ondata dell’epidemia di coronavirus in Germania non accenna a rallentare: quasi 15mila i contagi su base giornaliera, ed è un nuovo record. Sulla base dei dati aggiornati a martedì (+11.409 contagi), l’incidenza dei casi è di 87 ogni 100mila abitanti.

«Oggi è un giorno pesante anche per chi deve prendere decisioni politiche»: lo ha detto Angela Merkel al termine del vertice con i Laender, durato circa quattro ore e mezzo, volto a decidere nuove misure di contrasto alla pandemia del Covid. «Ma è necessario trovare una via per scongiurare un’emergenza sanitaria», ha aggiunto la cancelliera, apparsa davanti ai giornalisti insieme al ministro presidente della Baviera Markus Söder e al sindaco di Berlino Michael Müller. Ecco le nuove restrizioni proposte dalla cancelliera Angela Merkel.

Chiusura di ristoranti, bar, alberghi e altre attività, mentre resterebbero aperte le scuole e i negozi. Per i negozi saranno poste misure restrittive legate alla superficie. Restano aperti i parrucchieri.

Annullati tutti gli eventi pubblici, anche sportivi. La Bundesliga prosegue, ma solo a porte chiuse.

Le riunioni all’aperto prevedono un massimo di 10 persone.

Vietate anche le visite a parenti e famigliari se comportano viaggi; le riunioni pubbliche con persone non della propria famiglia più di un’altra famiglia a scelta.

Richiuso il turismo verso la Germania; non saranno accettati pernottamenti giustificati da una semplice vacanza.

Aiuti economici per un valore fino a dieci miliardi di euro alle imprese colpite dal lockdown.

Per approfondire

La prima reazione, ancor prima del discorso della Cancelliera atteso in serata, è quella della Borsa di Francoforte: affondata quasi all’istante, con il Dax 30 che arriva a perdere il 4,1%. Amplia le perdite anche Parigi (-3,8%), in attesa del discorso del presidente francese Emmanuel Macron, che questa sera probabilmente annuncerà un lockdown per contrastare l’andamento fuori controllo dell’epidemia. Nel frattempo, Piazza Affari cede il 3,6%, Londra il 2,9% e Madrid il 2,8%.

28 ottobre 2020 (modifica il 28 ottobre 2020 | 18:41)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fonte originale: Leggi ora la fonte