Champions: Atalanta; Gasperini, impresa sfiorata, amarezza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

(ANSA) – BERGAMO, 20 OTT – “Il risultato ci amareggia e ci
lascia dispiaciuti, ma io vedo il bicchiere mezzo pieno”. Gian
Piero Gasperini, dopo aver subìto la rimonta dal Manchester
United, in sala stampa si dice comunque soddisfatto: “La partita
è cambiata sull’episodio del 2-1 dopo un primo tempo molto
buono. A un certo punto abbiamo cercato di difendere il pareggio
ma purtroppo sono arrivati i due gol nel finale”, la premessa
dell’allenatore dell’Atalanta. Il senso dell’incompiuta è
l’unico rammarico dell’uomo in panchina: “Mettendo tanti
attaccanti qualche spazio loro te lo concedono, in effetti
abbiamo anche sfiorato il terzo gol. Se Zapata avesse segnato,
parleremmo di una vittoria fantastica che avremmo regalato ai
nostri 600 tifosi – continua -. Abbiamo subito nel gioco aereo,
ma la prestazione è stata di alto livello da parte di tutti.
    Loro sono una squadra che storicamente ribalta i risultati nei
finali e ha moltissima qualità”. Sui difetti dei nerazzurri,
Gasperini è netto: “I gol della sconfitta sono stati presi su
mischie dove ci è mancata un po’ di fisicità. Quando si hanno
cinque infortunati fuori cui s’è aggiunto Demiral (risentimento
alla coscia destra, ndr) e si viene a Old Trafford a giocare
così, comunque, c’è da essere contenti”. Infine, sul pubblico
delle grandi occasioni: “Siamo orgogliosi di aver portato tutta
questa gente in un teatro bellissimo. A un certo punto si
sentivano solamente i nostri, l’Atalanta stava facendo
un’impresa”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte