Carlino – Dall’Ara i tempi si allungano

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

I lavori partiranno dopo i mondiali 2022.

Redazione TuttoBolognaWeb

24 settembre

I lavori di riammodernamento dello stadio partiranno dopo i mondiali del 2022. Lo ha comunicato ieri l’a.d. Fenucci ai giornalisti intervenuti alla presentazione della mostra “Azzurra: la grande storia della Nazionale”. I lavori, dunque, non cominceranno prima del 2023 nonostante il progetto definitivo sia già stato consegnato. Il Bologna ora attende l’ultima conferma dalla conferenza dei servizi per la messa al bando dei lavori. L’operazione di restyling avrà un costo complessivo di circa 100 milioni: il 60 per cento coperto dai rossoblù e il restante 40 percento coperto dall’amministrazione pubblica. L’inizio dei lavori però dipende anche dallo stadio temporaneo. Infatti la ristrutturazione non potrà cominciare finché l’impianto provvisorio non sarà ultimato. La struttura da 16 mila posti, il cui progetto è stato curato dall’architetto Zavanella, sorgerà al Cabb in collaborazione con Eataly World e Fico, da cui il nome Fico Arena. Notizie più attendibili sulle tempistiche arriveranno una volta concluse le elezioni amministrative.



Fonte originale: Leggi ora la fonte